Cosa fare nel Cilento: 7 cose da non perdere

Pubblicato il 15/02/2024
Tempo di lettura: 7 minuti

Benvenuti nel Cilento

Il Cilento rappresenta una delle aree più sottovalutate e autentiche d'Italia, una zona ancora parzialmente nascosta rispetto alla più conosciuta Costiera Amalfitana. Questo territorio si distingue per essere un'oasi di tranquillità e bellezza, lontano dal turismo di massa, offrendo un'esperienza di viaggio unica nel suo genere.

Situato nella regione costiera della Campania, il Cilento è famoso per le sue spiagge dall'acqua cristallina, i paesaggi mozzafiato, un patrimonio storico ricco e una cucina genuina che incanta il palato. La varietà del territorio cilentano permette di vivere esperienze diversificate: dalle sue spiagge idilliache alle cime delle sue montagne, fino alla scoperta dei borghi storici che punteggiano la regione.

Una curiosità affascinante è che proprio a Pioppi, un piccolo borgo cilentano, ha origine la dieta mediterranea, oggi riconosciuta in tutto il mondo per i suoi benefici sulla salute. Il Cilento è celebre non solo per la sua cucina salutare ma anche per la qualità eccellente dei suoi prodotti locali, come l'olio extravergine di oliva e i legumi, che sono il frutto di una tradizione agricola profondamente radicata e di pratiche sostenibili.

Vuoi sapere cosa puoi vedere e fare nel Cilento?

Iniziamo subito!

PRENOTA IL TUO SOGGIORNO NEL CILENTO CON RURALIS, IL PRIMO PORTALE DI PRENOTAZIONE PER I PICCOLI BORGHI!

1. Paestum

visitare il cilento 
paestum, il parco archeologico di paestum

Riconosciuto come Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, il Parco Archeologico di Paestum è un sito di inestimabile valore storico e culturale, le cui origini risalgono al 600 a.C. Quest'area è un vero e proprio tesoro archeologico, che comprende scavi di rilievo come il Foro, l'Agorà e l'Anfiteatro, testimoni della ricca vita sociale, politica ed economica di questo antico e importante centro della Magna Grecia.

Al centro di queste meraviglie storiche, il Museo di Paestum custodisce preziosi reperti, tra cui spicca la Tomba del Tuffatore, uno dei più antichi esempi di pittura greca di età classica, celebre per la sua raffigurazione simbolica del passaggio tra la vita e la morte.

Link per maggiori informazioni

2. Santa Maria di Castellabate

visitare il cilento: 
Santa Maria di Castellabate

Inserito nella prestigiosa lista dei borghi più belli d'Italia, Castellabate si erge maestoso in cima a una collina, dominando la costiera del Cilento con una vista sulla costa campana. Questo borgo storico, famoso anche grazie al celebre film "Benvenuti al Sud", è diventato una meta imperdibile per chiunque visiti il Cilento, offrendo un mix unico di storia, cultura e bellezze naturali.

Tra le vie e gli scorci di Castellabate, si scoprono tesori di inestimabile valore come il Castello dell'Abate, la maestosa Basilica, il Belvedere San Costabile, da cui potrai ammirare i milgiori tramonti del Cilento, e la Piazza 10 Ottobre 1123, fulcro di vita e incontri, ricca di storia e di aneddoti del passato.

La posizione privilegiata di Castellabate, a strapiombo sul mare, invita anche a esplorare le sue coste. Una discesa verso Santa Maria di Castellabate ti darà l'opportunità di immergerti in una delle spiagge più belle del Cilento.

3. Roscigno: Il paese abbandonato

Visitare il Cilento 
Roscigno vecchia

Roscigno Vecchia è un emblematico esempio dei numerosi borghi fantasma che punteggiano l'Italia, testimoni silenziosi di un passato ormai lontano. Situato nel cuore del Cilento, questo antico borgo è stato gradualmente abbandonato all'inizio del Novecento a causa dell'instabilità del terreno circostante, che ha reso la zona inadatta a vivere.

Fino agli inizi del 2024, Roscigno Vecchia ha mantenuto un unico abitante: Giuseppe Spagnuolo. Nel 1997, decise di trasferirsi in una delle case abbandonate del borgo, vivendo senza elettricità ma con la volontà di condividere la propria vita e le storie di questo luogo con i visitatori, diventando così custode di un patrimonio culturale unico.

Roscigno Vecchia, insieme ad altre città fantasma italiane fuori dal Cilento, rappresenta una testimonianza affascinante di come la storia, l'architettura e le storie personali si intreccino, offrendo agli esploratori moderni una finestra su un mondo vecchio, che continua a vivere attraverso le narrazioni di chi ha scelto di non abbandonarlo.

4. Baia degli Infreschi

visitare il cilento
Una delle spiagge più preziose di questa costa è senza dubbio la Baia degli Infreschi. Caratterizzata dalla presenza di sorgenti di acqua fresca e dolce che sfociano direttamente nel mare, questa caletta rappresenta un paradiso naturale di straordinaria purezza. La sua accessibilità limitata (solo via mare o attraverso sentieri pedonali) contribuisce a preservarne la bellezza e l'atmosfera di tranquillità.

Se sei un amante di spiagge incontaminate, la costa del Cilento offre un'esperienza senza eguali. Durante una vacanza in quest'area della Campania, ti consigliamo di dedicarti all'esplorazione delle numerose spiagge, calette rocciose e grotte segrete che popolano il litorale.

Una delle spiagge più preziose di questa costa è senza dubbio Baia degli Infreschi, caratterizzata dalla presenza di sorgenti di acqua fresca e dolce che sfociano direttamente nel mare. La sua accessibilità limitata (solo via mare o attraverso sentieri pedonali) contribuisce a preservarne la bellezza e l'atmosfera tranquilla.

5. Mozzarella di Bufala

visitare il cilento

Il Cilento non è soltanto la culla della Dieta Mediterranea, patrimonio immateriale dell'umanità UNESCO, ma rappresenta anche il luogo d'origine della mozzarella di bufala campana DOP, uno dei prodotti caseari più apprezzati e conosciuti a livello internazionale. Questa zona della Campania si distingue per la sua tradizione secolare nella produzione casearia, grazie alla quale ha guadagnato un posto d'onore nella gastronomia italiana.

Non perdete quindi l'occasione di visitare il Cilento e di scoprire i segreti della mozzarella di bufala campana DOP direttamente alla fonte.

I 10 migliori caseifici del Cilento per assaggiare la mozzarella di bufala

Dove mangiare la mozzarella in Cilento

6. Palinuro

Visitare il cilento
Le acque cristalline di Palinuro, le sue grotte marine accessibili solo via mare e le sue spiagge di una bellezza mozzafiato fanno di questa zona una delle mete preferite per chi cerca un'esperienza balneare unica, immersa in un contesto naturale di rara bellezza.

La spiaggia di Palinuro, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, porta il nome del mitico nocchiero di Enea, Palinuro, che la leggenda vuole sia naufragato su queste coste, giungendo su una spiaggia allora desolata, oggi nota come la spiaggia del Buon Dormire. Questo luogo, avvolto nella mitologia e nella storia, rappresenta uno dei punti più affascinanti e suggestivi della costa cilentana.

Le acque cristalline di Palinuro, le sue grotte marine accessibili solo via mare e le sue spiagge di una bellezza mozzafiato fanno di questa zona una delle mete preferite per chi cerca un'esperienza balneare unica, immersa in un contesto naturale di rara bellezza.

Questa invece è una lista di alcune delle spiagge da non perdersi nel Cilento:

  • Baia di Trentova
  • Cala Bianca
  • Capo Palinuro
  • Spiaggia di Lentiscelle
  • Spiaggia di Marina di Ascea
  • Spiaggia della Marinella

7. Capelli di Venere

Visitare il CIlento
L'Oasi Capelli di Venere, nel Parco Nazionale del Cilento, è un angolo di paradiso alimentato dalle acque del Rio Bussentino. Deve il suo nome alla pianta "Capelli di Venere", un muschio che abbellisce l'oasi con un'atmosfera fiabesca. Questa riserva naturale offre cascate e pozze d'acqua cristallina, ideale per chi cerca tranquillità e connessione con la natura.

L'Oasi Capelli di Venere, nel Parco Nazionale del Cilento, è un angolo di paradiso alimentato dalle acque del Rio Bussentino. Deve il suo nome alla pianta "Capelli di Venere", un muschio che abbellisce l'oasi con un'atmosfera fiabesca. Questa riserva naturale offre cascate e pozze d'acqua cristallina, ideale per chi cerca tranquillità e connessione con la natura.

Quando visitare il Cilento?

Situato sulla costa della Campania, il Cilento vanta un invitante clima mediterraneo, caratterizzato da estati calde con temperature medie intorno ai 28 gradi. Tradizionalmente, il periodo che va da maggio a settembre è considerato l'ideale per visitare questa magnifica regione, grazie al clima favorevole e alla possibilità di godere appieno delle sue splendide spiagge e delle attrazioni all'aperto. Tuttavia, questo coincide anche con il picco della stagione turistica, quando l'afflusso di visitatori raggiunge il suo apice.

Da Ruralis, ci impegniamo a promuovere un approccio al turismo che sia sostenibile e distribuito equamente durante tutto l'anno, per mitigare l'impatto del turismo di massa e valorizzare l'esperienza dei visitatori in ogni stagione. Per questa ragione, incoraggiamo a esplorare il Cilento anche al di fuori dei mesi estivi, offrendo l'opportunità di scoprire il fascino unico che questa regione riserva nei periodi meno affollati.

Scoprire il Cilento fuori stagione significa anche avere l'opportunità di partecipare a eventi e festività tradizionali, esplorare i sentieri naturalistici e vivere a pieno la gastronomia locale, con prodotti stagionali che arricchiscono l'offerta culinaria.

Ti invitiamo quindi a considerare una visita in questi periodi alternativi, per un'esperienza cilentana ancora più ricca e personale!

Dove dormire nel Cilento?

Il Cilento, con la sua straordinaria varietà di paesaggi che spaziano dalle imponenti montagne ai litorali mozzafiato, offre molte soluzioni abitative a seconda dei gusti. Che tu sia alla ricerca di dimore storiche ricche di fascino, abitazioni immerse nella tranquillità delle colline o case vacanza a pochi passi dal mare cristallino, il Cilento saprà accoglierti con la sua ospitalità unica.

Per un'esperienza di soggiorno autentica, ti consigliamo di esplorare le offerte su Ruralis, il primo portale dedicato alle prenotazioni nelle aree interne italiane. Specializzato in borghi e luoghi meno conosciuti, Ruralis offre l'opportunità di scoprire e vivere il Cilento in maniera unica, privilegiando il contatto con la natura e la cultura locale.

Zone di Alloggio nel Cilento Promosse da Ruralis


Borghi Storici

Soggiornare in uno dei tanti borghi storici del Cilento, ti permetterà di immergerti nella storia e nelle tradizioni di queste comunità, esplorando antichi castelli, palazzi e chiese, tutti a stretto contatto con la natura circostante.


Campagna Cilentana

Se cerchi un rifugio lontano dalla città, le abitazioni rurali situate nelle verdi colline cilentane offrono pace e tranquillità, oltre alla possibilità di partecipare alla vita agricola e di gustare prodotti locali freschi.


Vicino al Mare

Se il richiamo del mare è ciò che ti ispira, Ruralis propone case vacanza nelle località balneari del Cilento, dove potrai godere di spiagge dorate e di acque cristalline, con tutte le comodità a portata di mano.


Zone Naturalistiche

Se sei un amante della natura, l'opzione di alloggiare vicino a parchi e riserve naturali, come l'Oasi Capelli di Venere, consente di essere a diretto contatto con la biodiversità cilentana, tra escursioni, birdwatching e attività all'aria aperta.

Categorie:
Esplora
Supporto
Menu
menu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram